top of page

LAMM | WOTU CHAIR

2020 | Product Design

“La nostra idea era di sperimentare, come nella tradizione del design, e l’obiettivo principale era di raggiungere l’estrema leggerezza dell’oggetto.” Abbiamo escluso a priori l’utilizzo di materiali di elevata performance come la fibra di carbonio o di compositi con schiume plastiche che hanno evidenti problemi ambientali.

Ci siamo immaginati un oggetto mono materico in un bel materiale, caldo al tatto, facilmente plasmabile e rinnovabile. Naturalmente il legno ha tutte queste caratteristiche salvo che il tipo di lavorazione tradizionale implica da una parte un grande consumo di energia per modellare i componenti e dall’altra un elevato spreco di materiale. La sfida era di fare una sedia leggera di solo legno con il minor utilizzo di materia prima. Una nuova tecnica (patent pending), utilizza diversi strati di legno di faggio. Questi fogli ripiegati su sé stessi e incollati creano ‘tubi naturali’ di legno. Mediante questi fogli piegati come avviene per la carta viene composta l’intera sedia, riducendo al minimo lo spreco di materiale. Il prodotto interamente in materiale rinnovabile viene realizzato in collaborazione con Lamm e non ha trasporti intermedi, entra l’albero nella fabbrica ed esce la sedia. Il materiale che avanza viene bruciato creando energia elettrica, che insieme ai pannelli fotovoltaici, garantisce circa il 90% del fabbisogno produttivo.

bottom of page